Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
consolato_losangeles

Referendum popolare per l’abrogazione di un comma del Decreto Legislativo 3 aprile 2006 n. 152 in materia ambientale

Data:

11/02/2016


Referendum popolare per l’abrogazione di un comma del Decreto Legislativo 3 aprile 2006 n. 152 in materia ambientale

IL CONSOLATO GENERAL D'ITALIA IN LOS ANGELES SARA' APERTO IN VIA STRAORDINARIA
SABATO 9 APRILE E DOMENICA 10 APRILE DALLE 10:00 ALLE 13:00

REFERENDUM "TRIVELLE" DEL 17.04.2016 - RILASCIO DUPLICATO PLICO ELETTORALE


A partire dal 3 aprile p.v. l'elettore, già iscritto nell’elenco provvisorio inviato dal Ministero dell’Interno che non abbia ricevuto il plico elettorale presso il proprio domicilio, potrà riceverne un duplicato, previa opportuna segnalazione all'Ufficio Consolare di competenza.
La Legge 52/2015 ha modificato l'art. 12, comma 5 della L. 459/2001, di conseguenza per il rilascio del duplicato non è più necessario che l'interessato si presenti presso l'Ufficio Consolare.
È quindi possibile accettare da parte dell’Ufficio Consolare la richiesta di duplicato, pervenuta per fax (310-820.0727) o e-mail (emergenze.losangeles@esteri.it), accompagnata da fotocopia del documento di riconoscimento valido (ad esempio passaporto o carta d’identità, anche se emessi da autorità straniere).
Si fa presente quanto segue:
1. Non potranno essere prese in considerazione richieste telefoniche.
2. Non potranno essere accettate richieste pervenute via fax o e-mail non conformi al modello indicato come esempio.
L’elettore NON presente nell’elenco provvisorio inviato dal Ministero dell’Interno, al quale NON è stato spedito il plico elettorale, potrà essere inserito nell’apposito elenco aggiunto predisposto dall’Ufficio Consolare competente.
L’iscrizione nell’elenco aggiunto sarà possibile solo DOPO il ricevimento da parte dell’Ufficio Consolare del nulla osta elettorale rilasciato dal Comune di iscrizione AIRE dell’elettore.
Il connazionale non iscritto all’AIRE e che non abbia presentato domanda di opzione per il voto come elettore temporaneo, potrà esercitare il suo diritto di voto SOLO recandosi nel seggio elettorale dell’ultimo comune di residenza in Italia.

Il modello per richiesta del duplicato si puo' scaricare cliccando qui. E-mail a cui inviare il modulo: emergenze.losangeles@esteri.it 

 

_________________________________________________________________________________________

 

Con decisione del Consiglio dei Ministri del 10 febbraio 2016 è stato indetto un Referendum popolare per l’abrogazione di un comma del Decreto Legislativo 3 aprile 2006 n. 152 in materia ambientale. Per maggiori informazioni si rimanda al comunicato informativo:

 

Alcune date importanti per i cittadini italiani che intendano votare al referendum del 17 aprile.

I residenti stabilmente nella circoscrizione di questo Consolato Generale e iscritti nell’AIRE che intendano votare in Italia, dovranno far pervenire a questo Consolato Generale ENTRO IL 26 FEBBRAIO un’apposita dichiarazione su carta libera.

Gli elettori italiani che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano temporaneamente all’estero per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento della consultazione elettorale, nonché i familiari con loro conviventi, potranno partecipare al voto per corrispondenza organizzato dall’Ambasciata facendo pervenire direttamente AL PROPRIO COMUNE d’iscrizione ENTRO IL 26 FEBBRAIO una OPZIONE per il voto all’estero. L’opzione può essere inviata per posta, per telefax, per posta elettronica anche non certificata, oppure fatta pervenire a mano al comune anche da persona diversa dall’interessato.

 

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Aggiornamento voto elettori temporanei a Referendum del 17 aprile 2016 (8 marzo 2016)
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

 

 

Un aggiornamento per i cittadini italiani “temporaneamente” all’estero (NON iscritti all’AIRE) che intendano votare al referendum del 17 aprile.

Gli elettori italiani che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano temporaneamente in questa circoscrizione consolare per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento della consultazione elettorale, nonché i familiari con loro conviventi, potranno partecipare al voto per corrispondenza organizzato dall’Ambasciata facendo pervenire direttamente AL PROPRIO COMUNE d’iscrizione ENTRO IL 26 FEBBRAIO una OPZIONE per il voto all’estero. L’opzione può essere inviata per posta, per telefax, per posta elettronica anche non certificata, oppure fatta pervenire a mano al comune anche da persona diversa dall’interessato.

Secondo le ultime indicazioni del Ministero dell’Interno, il termine per l’invio dell’OPZIONE al proprio Comune è esteso alla mattinata del 15 marzo 2016.

E’ utile precisare che:

dati i ristretti tempi a disposizione, gli elettori temporaneamente all'estero sono invitati a manifestare le loro intenzioni ai rispettivi Comuni AL PIU' PRESTO;l’Ambasciata invierà il plico elettorale a tutti i nominativi che saranno ad essa comunicati in tempo utile per il confezionamento e la spedizione del medesimo.

Per maggiori informazioni si rimanda al comunicato informativo.

 


456