Colori della Repubblica Italiana
   
Per informazioni di carattere generale si rimanda al sito del Ministero degli Affari Esteri

Lo Stato Civile riguarda quel complesso di fatti o manifestazioni di volontà inerenti alla vita del cittadino: nascita, matrimonio, morte, divorzio, cittadinanza. La registrazione di tali fatti rientra nella competenza dell’Ufficiale dello Stato Civile, le cui funzioni sono legate alla sovranità dello Stato. In Italia queste funzioni sono esercitate a livello comunale. Ogni Comune dispone infatti di un proprio Ufficio di Stato Civile il cui titolare è il Sindaco o un suo delegato. All’estero l’Autorità Consolare è investita di questa importante funzione, essendo l’Ufficio Consolare come la proiezione dello Stato all’estero.

L’Ufficio di Stato Civile di un’Ambasciata o di un Consolato si occupa, come un Comune italiano, delle iscrizioni, annotazioni e tenuta dei Registri di Stato Civile. I Registri di Stato Civile sono quattro: cittadinanza, nascita, matrimonio e morte. I Registri di Annotazione delle Copie degli Atti di Stato Civile da trascrivere in Italia sono cinque: nascita, matrimonio, riconoscimento, legittimazione, morte.

Per ognuna di queste materie, l’Ufficio Consolare ha la competenza a rilasciare certificati dei documenti depositati agli atti dell’ufficio che attestino appunto lo "stato civile" di ciascun individuo. In particolare, gli uffici consolari ricevono gli atti emessi dalle Autorità straniere e li trasmettono ai Comuni italiani per la trascrizione.

Il Console Generale d’Italia a Los Angeles (e il personale da lui delegato) esercita dette funzioni per i cittadini italiani residenti nella CALIFORNIA DEL SUD (S. Luis Obispo, Kern, San Bernardino, Santa Barbara, Ventura, Los Angeles, Riverside, San Diego, Imperial Valley, Orange), NEVADA, ARIZONA, NEW MEXICO.

Ogni cittadino italiano ha l'obbligo di comunicare al Consolato, mediante la trasmissione dei relativi documenti, le variazioni dello stato civile che lo riguardano, quali il matrimonio, la nascita dei figli, il divorzio, il decesso, le variazioni anagrafiche etc.

I cittadini italiani residenti nella circoscrizione del Consolato Generale d’Italia in Los Angeles in regola con la iscrizione Aire, per mantenere aggiornata la posizione di Stato Civile, sono tenuti a presentare i relativi certificati che, per essere validi ai fini della trascrizione in Italia, dovranno essere prodotti in originale e autenticati dal Segretario di Stato competente. Tale legalizzazione, chiamata Apostille, puo’ essere ottenuta presso gli uffici dei Segretari di Stato competenti, dei quali si forniscono gli indirizzi qui di seguito.

Questo Consolato Generale provvedera’ ad apporre il visto di conformita’ sulla traduzione in lingua italiana, che sara’ effettuata a cura dell’interessato o da un traduttore ufficiale.

Per ulteriori informazioni si prega di consulatre la pagina del nostro FAQ (domande frequenti).



TRASCRIZIONE IN ITALIA DI NASCITA AVVENUTA ALL'ESTERO


I figli di cittadini entrambi italiani o di almeno uno dei due genitori con cittadinanza italiana, anche se nati all’estero ed eventualmente in possesso di un’altra cittadinanza, sono cittadini italiani. Pertanto, il certificato di nascita deve essere registrato in Italia presso il Comune di ultima residenza dei genitori.

Per la trascrizione dei certificati di NASCITA, occorre:

• compilare il modulo di Richiesta di Trascrizione atti di stato civile (disponibile di seguito);

•  Copia integrale ("Long Form") autenticata ("Certified Copy") del CERTIFICATO DI NASCITA ("Certificate of Birth");

• traduzione in italiano che potra’ essere effettuata dall’interessato, qualora capace, oppure da un traduttore ufficiale
(elenco traduttori disponibile qui di seguito);

• APOSTILLE" (Dichiarazione di validità internazionale) rilasciata dal "Secretary of State" dello stato in cui e' avvenuta la nascita; (elenco Segretari di Stato disponibile qui di seguito

• Se la richiesta di trascrizione e' fatta presentandosi di persona agli sportelli del Consolato Generale occorre esibire il passaporto italiano in corso di validità;
Se la richiesta di trascrizione e' fatta per posta dal/i genitore/i italiano/i residenti in Italia occorre allegare oltre alla fotocopia del passaporto italiano un’autocertificazione dichiarante il possesso della cittadinanza italiana.

• Se la richiesta di trascrizione e' presentata dall'interessato già maggiorenne
occorre che esibisca documentazione comprovante la propria cittadinanza italiana o
il diritto ad essa.

TRASCRIZIONE IN ITALIA DI MATRIMONIO AVVENUTO ALL'ESTERO


Il matrimonio celebrato all’estero, per avere valore in Italia, deve essere trascritto presso il Comune di iscrizione Aire dell’interessato.

L’atto di matrimonio rilasciato dalle Autorità locali dovra’ essere presentato a questo Consolato Generale, debitamente tradotto e legalizzato con l’Apostille, secondo le istruzioni fornite in questo sito.

Se il matrimonio da registrare non e’ il primo, occorrera’ anche trascrivere il matrimonio o i matrimoni precedenti e relativi divorzi, presentando la documentazione indicata in questo sito web.

Per la trascrizione occorre:

• compilare il modulo di Richiesta per la trascrizione in Italia di matrimonio avvenuto all'estero (disponibile di seguito);

• copia integrale ("Long Form") autenticata ("Certified Copy") del CERTIFICATO DI MATRIMONIO ("Certificate of Matrimony");   e  copia integrale autenticata della LICENZA DI MATRIMONIO ("License of Matrimony") per i matrimoni celebrati negli stati del Nevada e del Nuovo Messico;

• traduzione in italiano;

• APOSTILLE" (Dichiarazione di validità internazionale) rilasciata dal "Secretary of State" dello stato in cui e' avvenuto il matrimomnio (elenco Segretari di Stato disponibile qui di seguito )

• Se la richiesta di trascrizione e' fatta presentandosi di persona agli sportelli del Consolato Generale occorre esibire passaporto italiano valido.

• Se la richiesta di trascrizione e' fatta per posta occorre allegare oltre alla fotocopia del passaporto italiano un’autocertificazione dichiarante il possesso della cittadinanza italiana.

I CITTADINI ITALIANI CHE VENGONO ESPRESSAMENTE A SPOSARSI A LAS VEGAS DEVONO:

1) PRESENTARSI AL CLARK COUNTY MARRIAGE BUREAU (indirizzo e numero di telefono elencati nei links) ED ACQUISTARE UN ORIGINALE DELLA LICENZA DI MATRIMONIO (che costa $. 55,00 e verrà consegnata a chi celebrerà il matrimonio), E UNA COPIA AUTENTICA (che costa $ 7,00 e che serve ai fini della trascrizione);

2) DOPO LA CERIMONIA, ACQUISTARE UNA COPIA AUTENTICA DEL CERTIFICATO DI MATRMONIO PAGANDO $. 10,00 E ASSICURANDOSI CHE NON SIA UN ESTRATTO (vedere esemplari nei links);

3) IL DOCUMENTO ALLA LETTERA “B” DOVRA’ ESSERE INVIATO AL SEGRETARIO DI STATO DEL NEVADA RICHIEDENDO L‘APPOSIZIONE DI UN’”APOSTILLE” (consultare i links per l’indirizzo di questo Ufficio e la somma da inviare). UNA VOLTA IN POSSESSO DI QUANTO SOPRA, A SECONDO DEL TEMPO A DISPOSIZIONE, GLI UTENTI POSSONO: FARSI MANDARE DALLE AUTORITA’ STATUNITENSI I DOCUMENTI DI MATRIMONIO AL PROPRIO INDIRIZZO IN ITALIA PER POI RESTITUIRLI A QUESTO UFFICIO COMPLETI DI : TRADUZIONE GIURATA, FOTOCOPIA DEI DOCUMENTI E DELLA TRADUZIONE, CERTIFICATO DI CITTADINANZA EMESSO DAL COMUNE DI RESIDENZA O DAL CONSOLATO DI APPARTENENZA ED IL FORMULARIO DI RICHIESTA DI TRASCRIZIONE (vedi links e scaricare il formulario) DEBITAMENTE COMPITALO E FIRMATODAGLI INTERESSATI. OPPURE AVVALERSI DEL NOSTRO VICE CONSOLATO DI LAS VEGAS CHE FORNIRA’ IL CONTATTO DI UN’AGENZIA LA QUALE PROVVEDERA’ A RACCOGLIERE, TRADURRE ED INVIARE LA DOCUMENTAZIONE A QUESTO CONSOLATO PER LA RELATIVA TRASMISSIONE AL COMUNE RICHIESTO (in questo caso i nubendi dovranno consegnare anche l’autocertificazione dichiarante il possesso della cittadinanza italiana


Matrimonio in Italia di un cittadino italiano residente nella circoscrizione del Consolato Generale d'Italia in Los Angeles e di un cittadino italiano residente in Italia

Le pubblicazioni di matrimonio possono avvenire in due modi:

1) possono essere effettuate dal nubendo residente in Italia presso il Comune di residenza.
Il Comune, una volta ottenuta la debita documentazione e assolta interamente l'imposta di bollo, procede all’affissione presso il Comune dell’atto di pubblicazione e trasmette al Consolato l’attestato di avvenuta pubblicazione (anticipandolo tramite telefax) con la richiesta di effettuare le pubblicazioni per il nubendo residente presso questa circoscrizione consolare.
L’atto di pubblicazione sara' in affissione presso il Consolato per la durata di 8 giorni consecutivi, trascorsi i quali sara’ emesso l’Atto di avvenute pubblicazioni e sara’ concessa la DELEGA per la celebrazione del matrimonio in Italia, che sara' anticipata tramite telefax all'Ufficiale di stato civile del Comune interessato, e poi trasmessa in copia originale.
Si e’ pregati di fornire indirizzo e numero di telefax dell’ufficio matrimoni del Comune competente e/o del Parroco nel caso di matrimonio concordatario.

2) possono essere effettuate dal nubendo residente nella circoscrizione consolare.
Il Consolato, una volta ottenuta la debita documentazione e assolta interamente l'imposta di bollo, procede all’affissione presso il Consolato dell’atto di pubblicazione e trasmette al Comune l’attestato di avvenuta pubblicazione (anticipandolo tramite telefax) con la richiesta di effettuare le pubblicazioni per il nubendo residente presso quel Comune.
L’atto di pubblicazione sara' in affissione presso il Comune per la durata di 8 giorni consecutivi, trascorsi i quali sara’ emesso l’Atto di avvenute pubblicazioni che sara’ trasmesso al Consolato il quale concede la DELEGA per la celebrazione del matrimonio in Italia, che sara' anticipata tramite telefax all'Ufficiale di stato civile del Comune interessato, e poi trasmessa in copia originale.

Si e’ pregati di fornire indirizzo e numero di telefax dell’ufficio matrimoni del Comune competente e/o del Parroco nel caso di matrimonio concordatario.

I documenti richiesti sono:

• passaporto italiano;

• estratto per riassunto dell’atto di nascita dei due nubendi (rilasciato dal Comune di nascita o di registrazione);

• atto notorio da richiedere all'Ufficio Notarile alla presenza di due testimoni;

• richiesta di pubblicazioni (su modulo fornito dal Consolato);

• dichiarazione che non esistono impedimenti di parentela o di affinita' (su modulo fornito dal Consolato);

• certificato di stato libero, di residenza e cittadinanza del nubendo residente in Italia;


Matrimonio in Italia di cittadino italiano residente nella circoscrizione del Consolato Generale d’Italia in Los Angeles con cittadino straniero (statunitense)

Le pubblicazioni di matrimonio devono essere effettuate presso il Consolato e, se la residenza risultante dalla iscrizione nell’AIRE e’ inferiore a un anno, devono essere effettuate sia presso il Consolato che nella circoscrizione della precedente residenza.
Se il connazionale e’ nato all’estero e non ha mai risieduto in Italia, le pubblicazioni non devono essere effettuate anche in Italia, ma solo presso il Consolato.

I documenti da presentare sono i seguenti:

per il cittadino italiano iscritto nell’AIRE
:

• passaporto italiano

• estratto per riassunto dell’atto di nascita (rilasciato dal Comune di nascita o di registrazione)

• atto notorio da richiedere all'Ufficio Notarile alla presenza di due testimoni

• richiesta di pubblicazioni (su modulo fornito dal Consolato)

• dichiarazione che non esistono impedimenti di parentela o di affinita' (su modulo fornito dal Consolato).

per il non cittadino:

• passaporto americano;

• prova di residenza (patente, bolletta intestata...);

• atto di nascita in long form legalizzato con apostille.

• atto notorio (stessa procedura osservata per il nubendo italiano: puo’ essere fatto congiuntamente all'Ufficio Notarile);

• nulla osta del paese di appartenenza ai sensi dell’art. 116 del Codice Civile.
rilasciato dal County Clerk competente e legalizzato con Apostille;

• eventuale copia della sentenza di divorzio (se c’e’ stato un precedente matrimonio).

Per l'atto notorio (certificato di stato libero) e’ necessario fissare un appuntamento con
l’Ufficio Notarile scrivendo a notarile.losangeles@esteri.it

L’atto di pubblicazione sara' in affissione presso il Consolato per la durata di 8 giorni consecutivi, trascorsi i quali sara’ emesso l’Atto di avvenute pubblicazioni e sara’ concessa la DELEGA per la celebrazione del matrimonio in Italia, che sara' anticipata tramite telefax all'Ufficiale di stato civile del Comune interessato, e poi trasmessa in copia originale.



TRASCRIZIONE IN ITALIA DI DIVORZIO AVVENUTO ALL'ESTERO


I documenti da presentare sono i seguenti:

1) Tutte le parti che compongono la sentenza definitiva di scioglimento di matrimonio ("FINAL JUDGMENT OF DISSOLUTION OF MARRIAGE");

2) Certificato di fatto "Certificate of fact" o "Register of action" o qualsiasi altra certificazione da richiedere alla stessa Corte Superiore che ha emesso la sentenza di divorzio allo scopo di certificare che non vi siano stati appelli o riaperture del caso dopo sei mesi dalla sentenza finale;

3) "APOSTILLE" (Dichiarazione di validità internazionale), apposta nei documenti di cui ai punti 1 e 2, rilasciata dal Secretary of State dello stato in cui si trova la corte che ha emanato la sentenza;

4) Traduzione in italiano dei documenti di cui al punto 1 e 2;

5) Per la documentazione di cui ai punti 1,2 e 4 devono essere presentati un set in copia autentica (certified copy) e un set completo in fotocopia;

6) Documentazione comprovante possesso di cittadinanza italiana alla data in cui la sentenza e' passata in giudicato (a tal fine, e' sufficiente esibire passaporto italiano valido);

7) Dichiarazione sostitutiva di Atto notorio (Vedi Dichiarazione sostitutiva dell'Atto di Notorietà) in cui l'interessato dichiari che: a) la sentenza di divorzio "non e' contraria ad altra sentenza pronunziata da un giudice italiano passata in giudicato"; b) "non pende un processo davanti ad un giudice italiano per il medesimo oggetto e fra le stesse parti, che abbia avuto inizio prima del processo straniero".

8) Richiesta trascrizione del divorzio al Sindaco; (il modello e’ disponibile qui di seguito)

9) Modulo per la trascrizione (Vedi Modulo per la trascrizione in Italia di divorzio all'estero).


TRASCRIZIONE IN ITALIA DI MORTE AVVENUTA ALL'ESTERO



Il certificato di morte di un cittadino italiano deve essere trascritto in Italia presso il Comune di ultima residenza.

I documenti necessari per registrare il decesso sono:
1) Copia integrale ("Long Form") autenticata ("Certified Copy") del CERTIFICATO DI MORTE ("Certificate of Death");

2) traduzione del documento

3) "APOSTILLE" (Dichiarazione di validita' internazionale) rilasciata dal "Secretary of State dello stato in cui e' avvenuto il decesso;

4) Modulo di richiesta (Vedi Modulo per la trascizione in Italia di decesso avvenuto all'estero) debitamente compilato;

5) Passaporto italiano del deceduto.

Mappa |  Note Legali |  Credits |  F.A.Q.